Politiche agricole: V° bando per i Contratti di Filiera.

Politiche agricole: pubblicato V° bando per i Contratti di Filiera.

Il Ministero delle Politiche Agricole, ha pubblicato il V° bando per i Contratti di Filiera del settore agroalimentare inoltre la dotazione è pari a 1 miliardo e 203 milioni ed è finanziata dal fondo degli investimenti complementari al PNRR.

Il PNRR individua 6 Missioni, ossia sei ambiti di intervento tematici, nei quali l’Italia ha suddiviso investimenti e riforme. Tra queste, la Missione 2 “Rivoluzione verde e transizione ecologica” include la componente 2.1 “Agricoltura sostenibile ed economia circolare” all’interno della quale sono inseriti i contratti di filiera.

Politiche Agricole Bando per i Contratti di Filiera - Ortaggi dell'Agro Pontino
I prodotti dell’Agro Pontino

Cosa sono i contratti di filiera?

I contratti di filiera sono contratti stipulati tra i soggetti della filiera agroalimentare e il Ministero delle Politiche Agricole. Hanno la finalità di rilanciare gli investimenti nel settore agroalimentare quindi di realizzare programmi d’investimento integrati a carattere interprofessionale aventi rilevanza nazionale.

Tali contratti prendono origine dalla produzione agricola e infatti si sviluppano nei diversi segmenti della filiera agroalimentare che, quindi, ricomprende le fasi di produzione, trasformazione, commercializzazione e distribuzione dei prodotti agricoli e agroalimentari.

I beneficiari del finanziamento saranno le imprese, che producono, raccolgono, trasformano e commercializzano i prodotti agricoli e agroalimentari e quelle che forniscono servizi e mezzi di produzione.

Per beneficiare dell’agevolazione dovranno aver sottoscritto un accordo di filiera di rilevanza nazionale Infatti il contratto di filiera deve avere un ambito territoriale multiregionale ed anche finalizzato alla realizzazione di un programma integrato a carattere interprofessionale.
 

L’importo totale dei costi ammissibili riferito ad una sola regione infatti non può superare l’85% del totale dei costi ammissibili del Contratto di Filiera.

Quali investimenti sono ammessi?

Gli investimenti ammessi nel V° Bando sono:

  • Per gli attivi materiali e attivi immateriali nelle aziende agricole connessi alla produzione agricola primaria;
  • Per la trasformazione di prodotti agricoli e per la commercializzazione di prodotti agricoli;
  • investimenti concernenti la trasformazione di prodotti agricoli in prodotti agroalimentari;
  • partecipazione dei produttori di prodotti agricoli ai regimi di qualità e misure promozionali a favore dei prodotti agricoli;
  • organizzazione e partecipazione a concorsi, fiere o mostre;
  • progetti di ricerca e sviluppo nel settore agricolo;
  • partecipazione alle fiere e per gli investimenti volti a promuovere la produzione di energia da fonti rinnovabili effettuati da imprese di trasformazione.

L’importo di tali investimenti per essere ammissibili alle agevolazioni complessivamente deve essere ricompreso tra 4 e 50 milioni di euro.

Le agevolazioni, in conclusione, verranno concesse nella forma del contributo in conto capitale e del finanziamento agevolato, subordinate alla concessione di un finanziamento bancario.